Le Cascate delle Marmore: un tuffo nella natura Umbra

Le gite fuori porta che piacciono a me: un meraviglio weekend al confine tra Umbria e Lazio, tra antichi borghi e natura.

In questa piccola vacanza, sono finalmente riuscita a vedere la cascata italiana per eccellenza: la Cascata delle Marmore, nella bella e verde Umbria.

La Cascata non solo è la più alta d’Italia, ma è tra le più alte di tutta Europa, con i suoi 165 metri di altezza e tre salti. Già dalla strada si percepisce la sua magnificenza: vederla spuntare nel fitto bosco verde, circondata da una nube di vapore d’acqua, è stato emozionante!

Ecco perché vi consiglio di vedere le Cascate delle Marmore:

  1. Boschi verdi e tantissima acqua, vi sembrerà di essere in Venezuela o in Madagascar;
  2. Panorami mozzafiato;
  3. Tanti sentieri da percorrere nel parco della cascata, adatti a tutti;
  4. La possibilità di scendere le rapide in gommone, fare rafting;
  5. Doccia naturale assicurata 😜

Da non perdere:

  1. La vista dal Belvedere Specola Pio VI, proprio davanti al salto principale
  2. Il balcone degli innamorati: potrete percorrere a piedi un tunnel nella roccia, che vi porterà ad un piccolo balcone nel cuore della cascata (attenzione: vi sembrerà di entrare in un nubifragio!);
  3. La vista mozzafiato di tutti i salti della cascata, dal sentiero numero 4.

Natura allo stato puro!

Vista dei tre salti, dal sentieri numero 4

Info utili:

Costo d’ingresso: intero 10 € – ridotto 7€

Orari: gli orari variano di mese in mese. Oltre all’orario di apertura del parco dovete guardare anche l’orario di rilascio dell’acqua: essendo oggi una centrale idroelettrica, l’apertura dell’acqua è controllata.

Ci sono anche aperture serali, dove potrete vedere le cascate illuminate. cascatadellemarmore.info

Gli ingressi per la cascata sono due: si può accedere dal Belvedere Superiore, o da quello Inferiore. Da entrambi gli ingressi troverete ampi parcheggi e anche una navetta che vi porta da un ingresso all’altro, se non volete risalire o riscendere a piedi.

Abbigliamento consigliato: impermeabile e scarponcini da trekking (il terreno in alcuni punti è scivoloso o fangoso). Vanno bene anche la scarpe da ginnastica (ma personalmente preferisco gli scarponcini). NO TACCHI (come mi è capitato di vedere) o scarpe con la suola liscia! 

Mangiare: all’ingresso delle cascate troverete diversi bar, ma se siete celiaci come me, di senza glutine non ho trovato nulla: portatevi il pranzo al sacco, o spostatevi in qualche ristorante nelle vicinanze..

Vista dal Belvedere superiore

Sicuramente meritano il viaggio in questa regione meravigliosa!

A presto, Linda

Pubblicato da

Tra le nuvole è come mi sento quando viaggio. Tra le nuvole è l’aereo che mi porta in posti nuovi. Tra le nuvole sono io, quando mi dimentico (spesso) le cose; è emozione, felicità, passione.

12 risposte a "Le Cascate delle Marmore: un tuffo nella natura Umbra"

  1. Siamo stati in primavera on the road in Umbria e la prima tappa è stata propio questa. Meraviglioso parco per fare escursioni, adatto per le famiglie ed accessibile anche ai cuccioli di cane!! Siamo stati benissimo… e torneremo senz’altro

    Piace a 1 persona

  2. Ciao Linda!
    io sono umbra, e da tanti anni non vado più alle cascate delle marmore (quando ero piccola si trattava chiaramente di un must visit almeno 1 volta all’anno). Che altro hai visitato in zona?

    Piace a 1 persona

  3. io adoro l’Umbria e la sua bellissima natura. Non sono mai riuscita ad andare alla cascata ma deve essere un posto bellissimo, percorrere i sentirei e “immergersi” nel vapore dell’acqua. Molto utili le tue info pratiche me le tengo per la visita che sicuramente farò

    Piace a 1 persona

  4. Complimenti per l’articolo e per il tuo blog (è davvero ben fatto e lo trovo molto curato e preciso)!
    Ho visitato la Cascata delle Marmore due estati fa – che bei ricordi!
    Mi piacerebbe molto tornarci, anche perché l’Umbria è una regione favolosa che offre davvero molto, quindi potrei approfittarne per fare un bel tour e cercare di visitare in un paio di giorni qualche località limitrofa (due anni fa avevo visitato anche Assisi, Spello e Gubbio… meravigliosi)

    Piace a 1 persona

    1. Davvero una zona bellissima! Se torni, ti consiglio di visitare nei dintorni delle cascate: Narni con i suoi sotterranei, i Giardini di Bomarzio e al confine tra Umbria e Lazio la magica Civita di Bagnoregio!

      Mi piace

  5. Un vero spettacolo della natura! Vorrei tanto vederle presto, il mio problema è che mi sposto solo in inverno e credo che perdano un po’ della loro bellezza in pieno inverno. Chissà magari l’anno prossimo riesco a ritagliarmi qualche giorno!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.