Val d’Orcia: una meraviglia, anche d’inverno.

Per festeggiare il capodanno, sono stata in Val d’Orcia!

E’ stata una decisione improvvisa, ma si sa, tante volte i weekend improvvisati sono quelli che riescono meglio.

Non so voi, ma io la Toscana (che amo tantissimo ed ho girato a lungo), l’ho sempre abbinata alla primavera, o all’estate.

Quindi non potete capire che scoperta meravigliosa sia stata questa. Non so dirvi se sia stato per l’insolito inverno dal sapore primaverile, ma il meteo è sempre stato soleggiato ed i campi un tripudio di colori!

Tramonto in Val d’Orcia

Per tre giorni abbiamo esplorato questa valle, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, tra Pienza, Montalcino e Montepulciano.

Abbiamo alloggiato, tramite AirBnb, nel piccolissimo ma grazioso borgo di Buonconvento, tra le mure medievali della città: da qui è partita la nostra breve, ma rilassante vacanza.

Buonconvento

Il primo borgo che abbiamo visitato è stato proprio quello di Montalcino: mi piacerebbe potervi dire di aver esagerato con il Brunello, ma se così fosse, ora probabilmente sarei in bancarotta ( si parte da circa 10€ al calice)!

Dimenticandosi per un attimo il portafogli, il vino certamente merita la nomea ed il prestigio che ha, ed anche il borgo è davvero un gioiellino.

Abbiamo poi proseguito con la visita di San Quirico d’Orcia, borgo molto caratteristico, reso ancor più suggestivo dalle luci natalizie.

Abbiamo concluso la nostra giornata a Bagno Vignoni, celebre località termale, con la caratteristica e grande vasca d’acqua fumante nella piazza.

Fate attenzione a non caderci dentro, o finirete bolliti! 😛

Bagno Vignoni

Il giorno successivo, ovvero il 31 dicembre, abbiamo fatto una passeggiata prima al Boschetto dei Cipressi ed a seguire, alla Cappella della Madonna di Vitaleta: una goduria infinita per gli occhi (e lo spirito).

Spero che le foto riescano a trasmetterlo almeno in minima parte!

Cappella della Madonna di Vitaleta
Il Boschetto dei Cipressi
Il Boschetto dei Cipressi

Dopo esserci sgranchiti le gambe tra meravigliosi paesaggi, abbiamo deciso di coccolarci un po’ pranzando in un meraviglioso agriturismo nelle colline, con vista spettacolare sulla Val d’Orcia ed il Monte Amiata: il Podere il Casale, vicino a Pienza.

Non solo ci è piaciuta la vista di questo posto: ci ha enormemente deliziato la sua cucina. Piatti tipici cucinati con ingredienti freschissimi e di qualità. Formaggi e marmellate biologiche prodotte direttamente da loro. Tutto indescrivibile!

E’ possibile visitare anche la fattoria annessa, con le pecore e capre. Qualche pavone quà e là, un cane che scodinzola felice. Un posto dove si respira amore, con il caminetto acceso e dettagli curati.

Il menù non è molto ampio d’inverno, perché come detto prima, utilizzano solo prodotti del loro orto e di stagione. I prezzi sono leggermente sopra la media, ma assolutamente giustificati.

Dopo questo pranzo rigenerante siamo andati a Pienza, la città del Pecorino, che ovviamente (golosa di formaggi come sono), non potevo non comprare!

Pienza, tra tutti i vari borghi visitati in questi tre giorni, è in assoluto quella che mi è piaciuta di più. Con la passeggiata panoramica sulle antiche mura della città, i rivenditori di formaggio ed i negozietti di artigianato, le stradine acciottolate… è una vera chicca!

L’arrivo del nuovo anno lo abbiamo atteso proprio nella piazza di questo borgo: il falò acceso, il dj, il vin brulè e tantissimi palloncini sui quali scrivere un desiderio e lasciar volare via allo scoccare della mezzanotte.

E’ stata davvero una piacevole e divertente serata, senza il caos tipico delle grandi città.

Dopo aver concluso nel migliore dei modi il 2018, abbiamo iniziato il 2019 con la visita di un altro borgo: Montepulciano. Ci siamo ritrovati con una coppia di amici in paese, abbiamo passeggiato tra le strette vie, tra i mercatini natalizi e le cantine di vino, pranzato in una piccola locanda (“Rosso Rubino”, consigliatissimo, meglio prenotare). 

Montepulciano

Riassunto finale: la Val d’Orcia è un posto dove trovare la quiete. 

Dopo questo weekend in Toscana, sappiate che un nuovo luogo è entrato nella mia top 10 dei luoghi capaci di rigenerare l’anima. Persino d’inverno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.