Due giorni a Lisbona!

Lisbona, la città decadente, malinconica, romantica.

Avevo letto che questa città o la si ama, o la si odia, ma già sorvolandola con l’aereo ho capito subito che non potevo non amarla: il ponte 25 de Abril che sembra il Golden Gate, le case tutte colorate addossate l’una all’altra, vecchie e rovinate dall’incuria. I vicoli stretti,  le piastrelle di azulejos nei muri, i panni stesi ad asciugare dalle finestre…

Anche se sono rimasta solamente due giorni, ho lasciato una parte di me in questa città. Sono arrivata qui un venerdì mattina di agosto, dopo 12 fantastici giorni alle isole Azzorre, come perfetta conclusione di una splendida vacanza.

Avendo così poco tempo a disposizione non posso dire di aver visitato tutta la città, ma ho sicuramente visto le attrazioni principali: ecco quindi cosa vedere in due giorni a Lisbona!

 Il nostro itinerario

Primo giorno

Dalla Praça de Rossio, il centro vitale di Lisbona nel quartiere Baixa, ci siamo incamminati in Rua Augusta fino alla Praça do Comércio: una piazza molto suggestiva con il bellissimo arco Trionfale da una parte ed il fiume Tago dall’altra.

img_7378
Rua Augusta
img_7713
Praça do Comércio
img_3429
Praça do Comércio
img_3397
Praça do Comércio

Siamo poi risaliti in direzione del Chiado, per visitare le suggestive rovine del Convento do Carmo: una chiesa crollata per colpa del violento terremoto del 1755.

img_3552
Convento do Carmo

Tornando verso il Rossio, fino a Praça Martim Moniz, abbiamo trovato il capolinea del famoso TRAM 28: il pittoresco e sgangherato tram giallo, che si arrampica tra le vie più caratteristiche della città. Il percorso del tram tocca i più caratteristici quartieri di Lisbona, tenete gli occhi aperti e ammirate gli scorci che appariranno tra le mura delle vecchie case!

Attenzione: potreste fare un’ora di fila sotto il sole cocente (se come noi andrete ad agosto), con il rischio di salire sul tram e rimanere in piedi. Insomma, tanto vale salire alla fermata successiva, evitando la fila…….

Con il tram abbiamo raggiunto il quartiere del Barrio Alto: qui i viottoli acciottolati conducono al Castelo de Sao Jorge, un castello moresco. Abbiamo proseguito fino al Miradouro de Santa Catarina, uno dei più belli della città per la meravigliosa vista sui tetti e per la contagiosa atmosfera rilassata!

img_8670
vista dal Miradouro de Santa Catarina
img_9116
vista dal Miradouro de Santa Catarina

img_3463

Per tornare in centro ora avete due alternative: riprendere il tram 28 o perdervi per le stradine che scendono dalla collina, tra le strette case con i panni stesi fuori dalle finestre e i simpatici vecchietti portoghesi seduti fuori dalle porte.

img_3519

 

img_8435

La sera siamo tornati in Praça do Comércio ad ascoltare i musicisti sul fiume Tago e bere dell’ottimo Porto.

img_3591

Secondo giorno

Ci siamo alzati di buon ora per visitare il Mosteiro Dos Jeronimos – patrimonio dell’umanità dell’ UNESCO – ritrovandoci li davanti ancor prima della sua apertura: abbiamo così evitato la folla e ne è valsa la pena!

 Info utili     da Ottobre a Maggio aperto dalle 10 alle 17.30

                     da Maggio a Settembre aperto dalle 10 alle 18.30

costo del biglietto: € 10,00

img_9263

img_3654

 

snapseed-1

Attraversando la strada potrete trovare il Padrão dos Descobrimentos, il monumento alle scoperte situato sulla riva del fiume Tago che celebra le scoperte dei navigatori portoghesi, costruito nel 1940 per l’EXPO.

img_3757
Padrão dos Descobrimentos

Ci siamo poi incamminati sul lungofiume verso la Torre de Belem, la fortezza simbolo della città.

img_2178
Torre di Belem

Nel pomeriggio abbiamo preso il tram fino al Parque Eduardo VII, un parco verde con ottima vista. Ci siamo rilassati nel bar del parco godendo di un’ottima vista, per poi tornare purtroppo a casa.

img_3773
Parque Eduardo VII

Consigli:

  • Al Rossio non potete perdervi Ginjinha, un piccolo locale storico dove potrete bere del liquore alle ciliegie fatto in casa, con la gente del posto.
  • Abbuffatevi di Pasteis de Nata, i tipici dolci portoghesi. Ho trovato anche la versione Gluten Free al Zarzuela, in Rua Bernardinho Costa 23 – non molto distante dalla Praca do Comércio. Questo posto è un paradiso per i celiaci!!
  • Per i golosi di salato, invece, esistono anche i Pasteis de Bacalhau, le polpette di baccalà!
img_6511
Pasteis de Nata – versione senza glutine
img_6612
Porto invecchiato – attenzione al prezzo 🙂

Dove dormire a Lisbona:

Consiglio il Lavra GuesHouse, a pochi passi dal centro storico: ottima posizione e hotel molto carino!  (€ 56,00 una camera per due persone con colazione, in centro).

E voi? Cosa mi consigliate per la prossima visita della città?

Linda

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...