Itinerario di 12 giorni alle Azzorre

Azzorre: le isole azzurre ai confini d’Europa.

Perse nel cuore dell’atlantico, lontane e soprattutto incontaminate, 9 isole vulcaniche di natura selvaggia tra ortensie profumate e balene nell’oceano.

Un paradiso, non vi pare?

Molti conoscono queste isole solamente per l’anticiclone omonimo e fortunatamente non sono ancora state prese d’assalto dai turisti, ma queste piccole perle meritano di essere visitate almeno una volta nella vita!

Ecco qua il nostro itinerario, che comprende 5 delle 9 isole dell’arcipelago: Faial, Pico, Flores, Corvo e Sao Miguel.

Dall’Italia abbiamo volato su Lisbona, da qui è iniziato il nostro viaggio!

Primo e secondo giorno – FAIAL

Il primo giorno siamo partiti da Lisbona verso Horta, capoluogo dell’Isola di Faial.

Qui siamo rimasti due intere giornate e due notti, la sensazione costante che avevamo su quest’isola era solo una: i dinosauri dove sono? Siamo finiti in Jurassic Park?

img_0390
La Caldeira, il cratere del vulcano circondato da ortensie.
img_0050
Lembo di terra nato solamente nel 1957, dopo un’eruzione vulcanica del Capelinhos

Terzo e quarto giorno – PICO

La mattina del terzo giorno abbiamo preso il traghetto, verso l‘isola vulcano: Pico.

Qui il verde si affievolisce leggermente per far posto alla roccia nera vulcanica, che domina l’isola.

img_8818

Passeggiare tra i vigneti patrimonio dell’UNESCO coltivati tra la roccia vulcanica (Vinhas da Criação Velha), assaggiare ottimo vino ed infine scalare il vulcano, nonché la montagna più alta di tutto il Portogallo… è stato elettrizzante.

Anche qui siamo rimasti due giorni pieni, ma una giornata è stata dedicata interamente al trekking sul Pico, quindi non siamo riusciti a vedere interamente l’isola. Se avete la possibilità di allungare la vacanza aggiungeteci almeno una giornata!

Dal quinto all’ottavo giorno – FLORES & CORVO

Il quinto giorno abbiamo ripreso il traghetto per tornare a Horta, ma solo per riprendere l’aereo: direzione Flores, la selvaggia. 

Verde incontaminato, floride cascate che scendono impetuose, profumo di fiori nell’aria e un senso di vertiginosa libertà… In quest’isola la natura fa da padrona incontrastata: impervia, ammaliante ed anche un po’ spaventosa.

img_7779
Poco da Ribeira do Ferreiro

Qui siamo rimasti 4 giorni, ma mezza giornata l’abbiamo dedicata all’isola di Corvo! Quest’isola si può raggiungere da Flores in traghetto passeggeri o più avventurosamente in gommone con qualche compagnia locale.

img_7183
Caldeira di Corvo

Dal nono al dodicesimo (ed ultimo) giorno – SAO MIGUEL

Il nono giorno abbiamo volato sulla nostra ultima isola: Sao Miguel, la più vicina alla terra ferma e quindi anche la più turistica. Ponta Delgada ci ha ricordato… una piccola Rimini! Passare da piccoli paesini a grattacieli sul mare ci ha un attimo spaesati, ma basta spostarsi di poco dalla città che tornano i paesaggi vulcanici: il bellissimo belvedere Vista do Rei, la Lagoa do Fogo, la Caldeira das Sete Cidades….

img_2852
Lagoa do Fogo
img_7249
Caldeira Velha, Ribeira Grande – sorgente naturale di acqua termale
img_7805
Caldeira das Sete Cidades

Qui siamo rimasti altri quattro giorni, per poi tornare purtroppo a casa.

La scelta delle isole da vedere

cartina-azzorre

Questa scelta dipende da molti fattori!

Quanti giorni avete a disposizione? Siete amanti della natura e vi piace fare trekking, o siete più  tipi da spiaggia?

Noi volevamo assolutamente visitare Flores, abbiamo deciso di conseguenza quali isole abbinare e quali, purtroppo, sacrificare in base al tempo che avevamo a disposizione.

Come potete vedere anche dalla cartina un possibile itinerario può ricomprendere la parte centrale dell’arcipelago: Faial, Pico, Sao Jorge, Graciosa e Terceira.

In linea di massima le isole possono essere così suddivise:

Per chi cerca natura                 Flores (la più selvaggia); Corvo e Graciosa

Per chi fa trekking                     Flores; Pico; Terceira e Sao Jorge

Per chi cerca le spiagge            Sao Miguel; Faial e Santa Maria

Per il vulcanesimo                     Pico; Faial; Terceira e Graciosa

Per musei ed architettura        Sao Miguel; Pico e Terceira

In ogni caso qualsiasi isola sceglierete non ne rimarrete delusi!

Se volete informazioni su come organizzare un viaggio alle Azzorre potete leggere il mio articolo: info pratiche per organizzare un viaggio alle Azzorre.

Linda

 

5 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...